Vie della storia a San Giorgio
L’occasione per un tuffo nel passato, nel calore del borgo medievale costruito in pietra e sulla pietra, dove lo sguardo abbraccia le colline della Valpolicella ed il lago di Garda.

La pieve longobarda e romanica accoglie ed introduce alla visita al borgo.

Il nome locale del paese, Ingannapoltron, oltre ad alludere popolarmente all’apparente vicinanza al fondovalle, che trae in inganno i camminatori più pigri, va riferito ad un antico toponimo che richiama le rocce vive (“ganna”) sulle quali San Giorgio campeggia ed è stato costruito.

La prima parte della giornata è dedicata dunque alla visita del borgo, della Pieve longobardo-romanica e dell’area archeologica musealizzata retrostante la Pieve, che ha portato alla luce laboratori e spazi artigianali preistorici.

La Pieve, riferimento per l’intero territorio fin dall’Alto Medioevo, è uno scrigno dell’arte longobarda e romanica ed il suo prezioso chiostro offre momenti di silenzio e raccoglimento tra i capitelli sapientemente istoriati.

Il Museo attiguo la Pieve ripresenta i momenti salienti della vita del borgo, dalla preistoria e protostoria (IV secolo a. C.) all’età romana; la geologia del luogo e dei Lessini si ritrovano nei fossili esposti, come i pesci provenienti dal Monte Pastello o i gasteropodi e i Nautilus di aree limitrofe.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo, ci piace farvi conoscere il nostro territorio e le sue colline con un percorso naturalistico tra i boschi e gli antichi terrazzamenti, oggi luogo di recupero architettonico e delle antiche colture.

La passeggiata guidata nei dintorni di San Giorgio ripercorre i sentieri degli antichi cavatori di pietra e riscopre le tracce del loro lavoro e dei loro strumenti. Viti, erbe officinali, colture orticole e ulivi, favoriti dal microclima favorevole del Garda, sono tra le coltivazioni tipiche della zona.

Le cave di pietra, oggi abbandonate, hanno offerto materiali fin dalla preistoria quando, durante l’età del Ferro, abitati in casette di lastre calcaree erano nati sulla collina per insediarsi con sicurezza, controllare il territorio e svolgervi le proprie attività artigianali, di fusione e lavorazione dei metalli, di culto ed espressione simbolica e sacra delle proprie credenze.

La posizione particolare di San Giorgio, arroccato su un balcone naturale sulla Valpolicella e in vista del vicino Lago di Garda, garantirà una giornata piacevole, in cui cultura e natura trovano il loro accordo perfetto.

  • legenda

    clicca su uno di questi palloncini per scoprire i laboratori disponibili

  • info

    1 scegli le proposte del gambero nero che preferisci
    2 approfondisci i dettagli degli itinerari scelti
    3 invia scheda preventivo (itinerari a partire da €7,00)

  • inviaci il preventivo per questa offerta!