La Valle delle Sfingi
La Valle delle Sfingi, il Covolo di Camposilvano e la grotta del Sogno

Guidati alla scoperta della geologia dei Lessini e delle loro tradizioni etnografiche, sulle tracce delle creature fantastiche che popolano questo paesaggio fiabesco.

La proposta unisce il fascino della Valle delle Sfingi, cuore di un esempio di carsismo di superficie e custode del Museo Geopaleontologico di Camposilvano, e la meraviglia della Grotta del Sogno, poco distante, paesaggio incantato sotto i nostri piedi, scavato e plasmato da un tempo lunghissimo che ne ha ricamato le superfici.

Le peculiarità del paesaggio vanno ricondotte alla presenza di diversi tipi di roccia, all’erosione degli agenti atmosferici (vento, acqua, ghiaccio e neve) e alla particolare stratificazione litica.
Rocce dalle forme originali e stravaganti formano un labirinto naturale tra i pascoli circostanti e si allungano fin nelle faggete che abbracciano le vallette della zona.

Il Museo di Camposilvano è lo scrigno che conserva i reperti geologici e preistorici rinvenuti nella zona e consente l’accesso al Covolo di Camposilvano.
Tale grande cavità (covolo è il termine locale per “grotta”) si è originata per il crollo parziale della volta soprastante, dovuto alla disgregazione degli strati di roccia più friabili ed erodibili da parte delle acque superficiali e del ghiaccio.
Le rocce che circondano l’imboccaura della cavità sono i massi residuali del crollo della volta della caverna. Durante la bella stagione nella cavità si sviluppa un microclima particolare, che favorisce lo svilupparsi di nuvole di condensa e anche fenomeni nevosi all’interno del Covolo.

Aissa Massa ed altre fade, anguane ed orchi (Orco Burlevole, Orco Porco) sono le creature fantastiche che, secondo la tradizione, popolano gli anfratti, le cavità sotterranee ed i boschi intorno al Covolo e sui Lessini.
Questi esseri della tradizione sono legati all’acqua, alle grotte e agli altri elementi naturali che la fantasia popolare animava con le ombre ed i fruscii della notte.

Lungo l’itinerario attraggono la nostra attenzione le tipiche malghe ed altre costruzioni realizzate interamente in pietra, la materia prima meglio disponibile e funzionale della zona.
Le alte cime dei Lessini sono state a lungo vie di valico e di passaggio per viandanti, mercanti di stoffe e tessuti, carbone, ghiaccio, oltre che per briganti e contrabbandieri.

Nel pomeriggio, la visita alla grotta del Sogno, presso Roverè, ci farà scendere, lungo un semplice percorso, in un sorprendente mondo sotterraneo tra stalattiti, stalagmiti, vele ed altre forma fantastiche originate nei millenni dalla deposizione di calcare e minerali.

  • legenda

    clicca su uno di questi palloncini per scoprire i laboratori disponibili

  • info

    1 scegli le proposte del gambero nero che preferisci
    2 approfondisci i dettagli degli itinerari scelti
    3 invia scheda preventivo (itinerari a partire da €7,00)

  • inviaci il preventivo per questa offerta!